I mastociti e i macrofagi

mostriciattoli
I mastociti e i macrofagi sono cellule specializzate fondamentali nella risposta infiammatoria e algica (dolore). Il loro citoplasma contiene molteplici sostanze, rilasciate nel tessuto in modo selettivo, responsabili di: arrossamento, calore, dolore e riduzione della funzionalità tipici dello stato infiammatorio di cui i mastociti sono i “direttori d’orchestra”.

Recentemente lo studio dei macrofagi ha aperto nuove frontiere nel trattamento del glaucoma, della maculopatia, degli acufeni e dell’invecchiamento cerebrale.

La ricerca scientifica su mastociti e macrofagi

1878- I mastociti vengono individuati – Paul Ehrlich, farmacologo tedesco, premio Nobel per la Medicina nel 1908.

1950- I macrofagi sono al centro di importanti studi scientifici come parte integrante del sistema immunitario.

1992- I mastociti sintetizzano, immagazzinano e rilasciano NGF – Rita Levi Montalcini, premio Nobel per la Medicina del 1986.

2000- Duplice attività dei macrofagi da proinfiammatoria (fenotipo M1) ad antinfiammatoria (fenotipo M2) viene posta al centro di importanti studi internazionali.

2007- I mastociti vengono autorevolmente riconosciuti come i registi dell’infiammazione.

“Violini, viole , trombe e così via, sono necessari per un’orchestra, ma un solo direttore d’orchestra dirige la musica che fanno. Seguendo questa analogia, i mastociti sono essenziali nel promuovere la risposta infiammatoria.

(Kinet JP – The essential role of mast cells in orchestrating inflammation – Immunological Reviews 2007; Vol. 217:5-7)

2010- I macrofagi, nella fase M”, sono coinvolti anche nella protezione del nervo ottico.

2014- I macrofagi sono al centro di ricerche internazionali come cellule chiave del sistema immunitario nei processi di difesa e riparazione.